Appello a Draghi: abbiamo bisogno ci riconosca la validità del vaccino Sputnik

17 Gennaio 2022

Il vaccino russo non è ancora riuscito a entrare nelle grazie dell’Europa e dell’Italia, ed il prossimo 28 febbraio scade l’esenzione per cui i cittadini sammarinesi, vaccinati con lo Sputnik, possono muoversi in Italia.

Per chiedere che Ema e Aifa finalmente riconoscano il vaccino russo, il Comites di San Marino è andato dritto al sodo e ha organizzato una raccolta firme al centro commerciale Atlante, appena conclusa, per chiedere al governo italiano di riconoscere lo Sputnik.

Un’esigenza ribadita da più voci. «Dai nostri concittadini italiani – illustra Alessandro Amadei, presidente del Comites di San Marino -, ma anche da quelli sammarinesi, che non ritengono giusto inocularsi delle dosi di vaccino diverso dallo Sputnik. Quest’ultimo ha un alto tasso di efficacia, è stato provato scientificamente, e un basso tasso di eventi avversi.

Sarà un sollecito importante che daremo al Governo italiano. Pensiamo che il riconoscimento dello Sputnik possa avvenire in tempi brevi». Con l’accoglimento di questa petizione, i vaccinati Sputnik potrebbero circolare liberamente in Italia e accedere alle diverse attività e servizi aperti al pubblico.

Comites San Marino
© Comites San Marino.
All rights reserved | Privacy Policy